Villino Sbrega



Il villino Sbrega si trovava in Via Giovanni Battista de Rossi n. 12 nel Quartiere Nomentano.
Fu costruito nel 1919 per Filippo Sbrega, imprenditore romano, dall'architetto Antonio Venturi.
Era un grande villino di tre piani con tre finestre architravate per piano, un bugnato angolare e un portico d'ingresso sempre decorato a bugnato.
Una bella altana a tre archi, decorata all'interno con affreschi e pannocchi, si apriva posteriormente, in corrispondenza del corpo scala. L'interno era affrescato dal pittore Balduzzi, con dipinti a tema marino. Sbrega, infatti, aveva finanziato alcune società navali impegnate nei commerci con l'Eritrea, all'epoca colonia italiana.
Nella cancellata in ferro battuto, si apriva l'ingresso costituito da pilastri sormontati da sfere decorative.
Negli anni cinquanta il villino fu acquistato da una società immobiliare che, in piena speculazione edilizia, decise di abbatterlo. per fare una grande palazzina.

Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy