Mausoleo delle Fosse Ardeatine


Il Mausoleo delle Fosse Ardeatine si trova in Largo Martiri delle Fosse Ardeatine, nel Quartiere Ardeatino, ed è il monumentale luogo in cui sono state sepolte le 335 vittime della strage delle Fosse Ardeatine, compiuta il 24 Marzo del 1944 dai soldati della Germania nazista che occupavano Roma.
Il 23 Marzo del 1944 alcuni partigiani dei GAP fecero esplodere una bomba in Via Rasella, nel Rione Trevi, nel momento in cui passava la brigata SS Bozen, uccidendo 33 militari nazisti e due civili che si trovavano sul posto.
Come rappresaglia, i tedeschi decisero di uccidere 10 italiani per ogni militare tedesco morto: scelsero così 335 uomini - cinque in più rispetto alla rappresaglia stessa - tra prigionieri, partigiani, antifascisti, ebrei e criminali comuni - ed il giorno successivo li condussero in alcune cave di pozzolana inutilizzate lungo la Via Ardeatina, conosciute come Fosse Ardeatine.
Tra le 335 persone furono presenti persone di ogni strato sociale di Roma, ed è considerata infatti l'unica strage di questa portata che colpisce un tessuto urbano in Italia nel corso della Seconda Guerra Mondiale.
Quando la strage venne compiuta, i tedeschi non resero noto il luogo della rappresaglia, e fecero saltare il soffitto delle cave di pozzolana in modo da lasciare i 335 corpi nascosti. Si limitarono a rendere noto che "l'ordine era stato eseguito".
Una delle prime preoccupazioni delle famiglie dei morti nella strage fu quella di poter trovare i corpi dei loro parenti per dare loro una degna sepoltura. Dopo la Liberazione di Roma avvenuta il 4 Giugno del 1944, le cave di pozzolana sull'Ardeatina vennero liberate dai detriti lasciati dall'esplosione successiva alla strage, e i corpi delle vittime tornarono così alla luce.
Nel Luglio del 1944 alcune vedove di alcune vittime, tra cui Lucia Zauli (vedova di Nicola Stame), Maria Giannandrea (vedova di Arturo D'Aspro) ed Elvira Senesi (vedova di Alberto Giacchini), chiesero al Comune di iniziare a lavorare per la memoria dei morti delle Fosse Ardeatine e di dare loro una degna sepoltura.
Nacque così l'ANFIM (Associazione Nazionale Famiglie Italiane Martiri Caduti per la Libertà della Patria), che si preoccupò della memoria dei morti delle Fosse Ardeatine, ma anche della Storta, di Forte Bravetta e di tutte le vittime dell'occupazione tedesca dell'Italia.
Nel 1945 lo Stato Italiano, appena uscito dalla guerra, bandì il primo concorso d'architettura successivo alla Seconda Guerra Mondiale per la costruzione del Mausoleo delle Fosse Ardeatine.
A vincere il concorso furono gli architetti Nello Aprile, Cino Calcaprina, Aldo Cardelli, Mario Fiorentino, lo scultore Francesco Coccia, l'architetto Giuseppe Perugini, lo scultore ed architetto Mirko Basaldella ed Uga De Plaisant.
Il progetto fu quello di consolidare le gallerie delle cave di pozzolana in cui fu compiuta la strage, creare un grande piazzale di fronte ad esse e costruire un grande sacrario dove seppellire i morti della strage. Di fianco, inoltre, si decise di realizzare un piccolo museo.


L'ingresso del mausoleo consiste in una cancellata, opera di Mirko Basaldella, oltre la quale si apre il piazzale, delimitato da un lato dall'ingresso alle gallerie, e dall'altro dal sacrario, preceduto da un gruppo scultoreo realizzato da Francesco Coccia.
All'interno delle gallerie, è ancora visibile il foro sul soffitto causato dall'esplosione con cui si tentarono di nascondere i corpi delle vittime. Prima della grotta in cui la strage fu compiuta, è stato realizzato un altro cancello, opera anch'essa di Mirko Basaldella.


Il sacrario, invece, è molto lontano dai monumenti retorici, e consiste in un blocco geometrico in cemento armato sotto il quale sono presenti le tombe delle 335 vittime, ricordate con una Croce sulla bara con l'eccezione dei numerosi ebrei, ricordati invece con una Stella di David.
Il blocco massiccio del sacrario è opera dell'architetto Mario Fiorentino, che pochi decenni dopo realizzò l'edificio per alloggi popolari del Corviale, anch'esso un blocco massiccio, più articolato ma di dimensioni ben più notevoli (oltre un chilometro di lunghezza), e che si possono in qualche modo collocare in continuità nell'opera artistica di Fiorentino.


Più nascosto, nel complesso c'è anche un piccolo museo, opera di Giuseppe Perugini, in cui sono presenti ricordi e documenti della strage e della Resistenza Romana in generale.
Il monumento venne inaugurato il 24 Marzo del 1949, in occasione del quinto anniversario della strage.
Nel 2015, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, appena eletto ha voluto come primo atto recarsi in visita presso il mausoleo.


A seguire, l'elenco delle 335 vittime della strage, sepolte nel Mausoleo:

1- Ferdinando Agnini
2 - Teodato Albanese
3 - Pilo Albertelli
4 - Ivanoe Amoretti
5 - Aldo Angelai
6 - Virgilio Angeli
7 - Paolo Angelini
8 - Giovanni Angelucci
9 - Bruno Annarummi
10 - Lazzaro Anticoli
11 - Vito Artale
12 - Cesare Astrologo
13 - Raffaele Aveersa
14 - Carlo Avolio
15 - Antonio Ayroldi
16 - Manfredi Azzarita
17 - Ugo Baglivo
18 - Giovanni Ballina
19 - Aldo Banzi
20 - Silvio Barbieri
21 - Nino Benati
22 - Donato Bendicenti
23 - Lallo Berardi
24 - Elio Bernabei
25 - Secondo Bernardini
26 - Tito Bernardini
27 - Aldo Berolsheimer
28 - Giorgio Leone Blumstein
29 - Michele Bolgia
30 - Luigi Bonanni
31 - Manlio Bordoni
32 - Luigi Bruno Di Belmonte
33 - Marcello Bucchi
34 - Bruno Bucci
35 - Umberto Bucci
36 - Francesco Bucciano
37 - Armando Bussi
38 - Gaetano Butera
39 - Vittorio Buttarono
40 - Leonardo Butticé
41 - Giuseppe Calderari
42 - Carlo Camisotti
43 - Silvio Campanile
44 - Ilario Canacci
45 - Salvatore Canalis
46 - Renato Cantalamessa
47 - Alfredo Capecci
48 - Ottavio Capozio
49 - Ferruccio Caputo
50 - Emanuele Caracciolo
51 - Francesco Carioli
52 - Federico Carola
53 - Mario Carola
54 - Andrea Casadei
55 - Adolfo Caviglia
56 - Giuseppe Celani
57 - Oreste Cerroni
58 - Egidio Checchi
59 - Romualdo Chiesa
60 - Aldo Francesco Chiricozzi
61 - Francesco Ciavarella
62 - Duilio Cibei
63 - Gino Cibei
64 - Francesco Cinelli
65 - Giuseppe Cinelli
66 - Pasquale Cocco
67 - Saverio Coen
68 - Giorgio Conti
69 - Orazio Corsi
70 - Guido Costanzi
71 - Alberto Cozzi
72 - Cosimo D'Amico
73 - Giuseppe D'Amico
74 - Mario D'Andrea
75 - Arturo D'Aspro
76 - Gerardo De Angelis
77 - Ugo De Carolis
78 - Carlo De Giorgio
79 - Filippo De Grenet
80 - Odoardo Della Torre
81 - Giuseppe Del Monte
82 - Raoul De Marchia
83 - Gastone De Nicolò
84 - Fidardo De Simoni
85 - Zaccaria Di Capua
86 - Angelo Di Castro
87 - Cesare Di Consiglio
88 - Franco Di Consiglio
89 - Marco Di Consiglio
90 - Mosè Di Consiglio
91 - Salomone Di Consiglio
92 - Santoro Di Consiglio
93 - Alberto Di Nepi
94 - Giorgio Di Nepi
95 - Samuele Di Nepi
96 - Ugo Di Nola
97 - Pier Domenico Diociajuti
98 - Otello Di Peppe
99 - Angelo Di Porto
100 - Giacomo Di Porto
101 - Giacomo Di Porto
102 - Gioacchino Di Salvo
103 - Armando Di Segni
104 - Pacifico Di Segni
105 - Attilio Di Veroli
106 - Michele Di Veroli
107 - Salomone Drucker
108 - Lido Durantini
109 - Marco Efrati
110 - Fernando Elena
111 - Aldo Eluisi
112 - Giorgio Ercolani
113 - Aldo Ercoli
114 - Renato Fabri
115 - Antonio Fabrini
116 - Giorgio Fano
117 - Alberto Fantacone
118 - Vittorio Fantini
119 - Sabato Amadio Fatucci
120 - Mario Felicioli
121 - Dardano Fenulli
122 - Enrico Ferola
123 - Loreto Finamonti
124 - Arnaldo Finocchiaro
125 - Aldo Finzi
126 - Valerio Fiorentini
127 - Fiorino Fiorini
128 - Angelo Fochetti
129 - Edmondo Fondi
130 - Genserico Fontana
131 - Raffaele Fornari
132 - Leone Fornaro
133- Gaetano Forte
134 - Carlo Foschi
135 - Celestino Frasca
136 - Paolo Frascà
137 - Angelo Frascati
138 - Giovanni Frignani
139 - Alberto Funaro
140 - Mosè Funaro
141 - Pacifico Funaro
142 - Settimio Gunaro
143 - Angelo Galafati
144 - Antonio Gallarello
145 - Luigi Gavioli
146 - Manlio Gelsomini
147 - Gioacchino Gesmundo
148 - Alberto Gioacchini
149 - Maurizio Giglio
150 - Romolo Gigliozzi
151 - Calcedonio Giordano
152 - Giorgio Giorgi
153 - Renzo Giorgini
154 - Antonio Giustiniani
155 - Giorgio Gorgolini
156 - Gastone Gori
157 - Aladino Govoni
158 - Umberto Grani
159 - Ennio Grieco
160 - Unico Guidoni
161 - Mario Haipel
162 - Domenico Iaforte
163 - Sebastiano Ialuna
164 - Costantino Imperiali
165 - Mario Intreccialagli
166 - Sandor Kereszti
167 - Boris Landesman
168 - Gaetano La Vecchia
169 - Ornello Leonardi
170 - Cesare Leonelli
171 - Epidemio Liberi
172 - Amedeo Lidonnici
173 - Davide Limentani
174 - Giovanni Limentani
175 - Settimio Limentani
176 - Ezio Lombardi
177 - Giuseppe Lo Presti
178 - Roberto Lordi
179 - Giuseppe Lotti
180 - Armando Lucarelli
181 - Carlo Luchetti
182 - Gavino Luna
183 - Pietro Ermalindo Lungaro
184 - Ambrogio Lunghi
185 - Umberto Lusena
186 - Everardo Luzzi
187 - Mario Magri
188 - Candido Manca
189 - Enrico Mancini
190 - Alberto Marghesi
191 - Duilio Marchetti
192 - Antonio Margioni
193 - Vittorio Marimpietri
194 - Angelo Marino
195 - Angelo Martella
196 - Sabato Martelli Castaldi
197 - Placido Martini
198 - Fulvio Mastrangeli
199 - Luigi Mastrogiacomo
200 - Giuseppe Medas
201 - Umberto Menasci
202 - Ernesto Micheli
203 - Emidio Micozzi
204 - Cesare Mieli
205 - Mario Mieli
206 - Renato Mieli
207 - Raffaele Milano
208 - Tullio Milano
209 - Ugo Milano
210 - Sisinnio Mocci
211 - Giuseppe Montezemolo
212 - Augusto Moretti
213 - Pio Moretti
214 - Santo Morgano
215 - Alfredo Mosca
216 - Emanuele Moscati
217 - Pace Moscati
218 - Vito Moscati
219 - Carlo Mosciatti
220 - Agostino Napoleone
221 - Celestino Natili
222 - Mariano Natili
223 - Giuseppe Navarra
224 - Sestilio Ninci
225 - Edoardo Nobili
226 - Fernanrdo Norma
227 - Orlando Orlandi Posti
228 - Armando Ottaviano
229 - Attilio Paliani
230 - Don Pietro Pappagallo
231 - Alfredo Pasqualucci
232 - Mario Passarella
233 - Ulderico Pelliccia
234 - Renzo Pensuti
235 - Francesco Peppicelli
236 - Remo Perpetua
237 - Angelo Perugia
238 - Amedeo Petrocchi
239 - Paolo Petrucci
240 - Ambrogio Pettorini
241 - Renzo Piasco
242 - Cesare Piattelli
243 - Franco Piettelli
244 - Giacomo Piattelli
245 - Luigi Perantoni
246 - Romolo Pierleoni
247 - Angelo Pignotti
248 - Umberto Pignotti
249 - Claudio Piperno
250 - Ignazio Piras
251 - Vincenzo Pirozzi
252 - Antonio Pisino
253 - Antonio Pistonesi
254 - Rosario Pitrelli
255 - Domenico Polli
256 - Domenico Portieri
257 - Erminio Portinari
258 - Pietro Primavera
259 - Antonio Prosperi
260 - Italo Pula
261 - Spartaco Pula
262 - Beniamino Raffaeli
263 - Giovanni Rmapulla
264 - Roberto Rendina
265 - Egidio Renzi
266 - Augusto Renzini
267 - Domenico Ricci
268 - Nuncio Rindone
269 - Ottorino Rizzo
270 - Antonio Roazzi
271 - Filippo Rocchi
272 - Bruno Rodella
273 - Romeo Rodriguez Pereira
274 - Goffredo Romagnoli
275 - Giulio Roncacci
276 - Ronconi Ettore
277 - Saccotelli Vincenzo
278 - Salemme Felice
279 - Salvatori Giovanni
280 - Sansolini Adolfo
281 - Sansolini Alfredo
282 - Savelli Francesco
283 - Scarioli Ivano
284 - Scattoni Umberto
285 - Sciunnach Dattilo
286 - Semini Fiorenzo
287 - Senesi Giovanni
288 - Sepe Gaetano
289 - Sergi Gerardo
290 - Sermoneta Benedetto
291 - Silvestri Sebastiano
292 - Simoni Simone
293 - Sonnino Angelo
294 - Sonnino Gabriele
295 - Sonnino Mosè
296 - Sonnino Pacifico
297 - Spunticchia Antonino
298 - Stame Nicola Ugo
299 - Talamo Manfredi
300 - Tapparelli Mario
301 - Tedesco Cesare
302 - Terracina Sergio
303 - Testa Settimio
304 - Trentini Giulio
305 - Troiani Eusebio
306 - Troiani Pietro
307 - Ugolini Nino
308 - Unghetti Antonio
309 - Valesani Otello
310 - Vercillo Giovanni
311 - Villoresi Renato
312 - Viotti Pietro
313 - Vivanti Angelo
314 - Vivanti Giacomo
315 - Vivenzio Gennaro
316 - Volponi Guido
317 - Wald Pesach Paul
318 - Wald Schra
319 - Zaccagnini Carlo
320 - Zambelli Ilario
321 - Zarfati Alessandro
322 - Zicconi Raffaele
323 - Zironi Augusto

Negli anni sono state identificate le salme anche di:
- Salvatore La Rosa
- Marco Moscati
- Michele Partito

Si conoscono inoltre i nomi (che ancora non sono stati identificati in salme specifiche):
- Cesare Calò
- Cosimo De Micco
- Danilo Lodolo
- Alfredo Maggini
- Remo Monti
- Marian Reicher
- Bernard Soike
- Heinz Erich Tuchman

Di un'ulteriore vittima, non è noto il nome.


Nessun commento:

Posta un commento