Targa della sezione Trieste-Salario della Democrazia Cristiana


La targa in questione si trova in Via Sebino, nel Quartiere Trieste, in corrispondenza di quella che era la sezione "Trieste-Salario" della Democrazia Cristiana, qui esistita.

Via del Casale Rocchi


Via del Casale Rocchi è una strada del Quartiere Pietralata, compresa tra Via di Pietralata e la campagna. Questa strada prende il nome, appunto, dall'omonimo casale, di proprietà della famiglia Rocchi, e sorge in un'area fino a quel momento principalmente agricola e che conserva ancora oggi numerose aree adibite all'agricoltura.
La Cappella del Sacro Cuore di Gesù

La strada, da Via di Pietralata si insinua verso un'ansa dell'Aniene. Proprio nei pressi dell'incrocio col Vicolo del Casale Rocchi, nella parte più stretta dell'ansa, ci sono numerosi edifici che costituiscono quasi un paesino all'interno del Quartiere Pietralata, con una parte più larga della strada a fare da piazzetta, e proprio in questa zona, sulla via, è presente anche la Cappella del Sacro Cuore di Gesù.


All'angolo con la Via di Pietralata di recente è iniziata la costruzione di nuovi edifici residenziali, ma la caratteristica di un borgo a sè della strada risulta essere ancora in gran parte presente.

Edifici residenziali in costruzione sulla via all'angolo con Via di Pietralata


Luoghi d'interesse lungo la strada:
Cappella del Sacro Cuore di Gesù


Via dei Legumi


Via dei Legumi è una strada del Quartiere Pietralata, compresa tra Via dei Monti di Pietralata e la campagna. Tale strada venne istituita nel 1939 e, in linea con la toponomastica del luogo che vede le strade dedicate a erbe e ortaggi, venne dedicata ai legumi. La scelta fu questa per via della forte presenza agricola nell'area. Oggi la strada, nonostante si trovi tra l'arteria di scorrimento di Via dei Monti di Pietralata e i lavori dello SDO, mantiene molte caratteristiche agricole.

Via del Sedano


Via del Sedano è una strada del Quartiere Pietralata, compresa tra Via dei Monti di Pietralata e la campagna. La strada venne ufficialmente istituita nel 1951 e, in linea con la toponomastica locale, venne dedicata a un ortaggio, in questo caso al sedano. La scelta per la zona fu fatta per via della forte presenza agricola nel territorio. Oggi, nonostante la strada si trovi sopra all'incrocio tra due importanti arterie di scorrimento (Via dei Monti Tiburtini e Via dei Monti di Pietralata) e vicino siano in corso importanti lavori per lo SDO, mantiene ancora oggi caratteristiche di una strada di campagna.

Via Luigi Lucatelli


Via Luigi Lucatelli è una strada del Quartiere Collatino, compresa tra Via Tiburtina e Via Giuseppe Donati. Essa fa parte del cosiddetto Quartiere INA-Casa Tiburtino, costruito dagli architetti Ludovico Quaroni e Mario Ridolfi in stile neorealista nell'ambito del Piano Casa portato avanti dall'allora ministro Amintore Fanfani.
Al termine dei lavori del nuovo quartiere, vennero assegnati i nomi delle nuove strade, molte delle quali furono dedicate a scrittori e giornalisti, tra cui questa, per cui si scelse il nome di Luigi Lucatelli (Roma 1877 - Roma 1915), autore di romanzi (molti firmati con lo pseudonimo Oronzo E. Marginati) e corrispondente di guerra, nonché collaboratore di Gaetano Salvemini.

Attività commerciali sulla strada:
Autofficina Aurora Car

Via Antonio Salandra


Via Antonio Salandra è una strada del Rione Sallustiano, compresa tra Via XX Settembre e Via Giosuè Carducci. Originariamente la strada faceva parte della Via delle Finanze, la strada che da Via XX Settembre raggiungeva Via di Santa Susanna, istituita nel 1885. Da tale strada, nel 1911 venne scorporata l'attuale Via Giosuè Carducci, e nel 1935 - complice il fatto che esisteva già una strada dedicata alla Finanze, ovvero Piazza delle Finanze - si decise di dedicare questo tratto di strada ad Antonio Salandra (Troia 1853 Roma 1931), uomo politico che fu Primo Ministro dal 1914 al 1916.
La scelta ricadde su questa strada, secondo quanto si legge nel verbale, perché Salandra vi abito e perché diverse strade della zona sono dedicate a uomini di stato, come Via Quintino Sella, Via Mario Pagano, Via Silvio Spaventa e Via Raffaele Cadorna.
Lungo la strada è visibile una porzione delle Mura Serviane, inglobata con un'interessante soluzione architettonica in un edificio anni '30 con un portco classicheggiante che ne permette la vista.


 Attività commerciali sulla strada:
Regus Roma Barberini