Cronologia dell'occupazione tedesca di Roma - Agosto 1943

Agosto 1943

Per l'indice della cronologia dell'occupazione tedesca di Roma, clicca qui.

1 Agosto - L'orario di inizio del coprifuoco, pochi giorni prima fissato per le 21:30, viene posticipato di un'ora alle 22:30. Per il termine del coprifuoco è invece stabilito l'orario delle 5 del mattino.
Come nuovo direttore de Il Messaggero, dopo alcuni giorni in cui l'incarico era stato mantenuto pro tempore dall'editore Pio Perrone, viene nominato Tomaso Smith, giornalista di idee socialiste che, per questa ragione, durante il fascismo non aveva potuto lavorare.

2 Agosto - Il Presidente del Consiglio Pietro Badoglio incontra Ivanoe Bonomi quale rappresentante delle opposizioni. Nell'incontro Badoglio illustra lo stato della situazione bellica e dei rapporti dell'Italia con le potenze impegnate nel conflitto. Successivamente, il Comitato Centrale delle Opposizioni si riunisce e delibera di chiedere al Presidente del Consiglio l'uscita dell'Italia dalla guerra.

3 Agosto - Il Comitato Centrale delle Opposizione comunica a Badoglio di aver stabilito di chiedere la fine della guerra e di non essere disposti a trattare a riguardo.

4 Agosto - Complice l'indisponibilità a scendere a compromessi da parte delle opposizioni, il governo inizia in segreto a sondare il terreno con gli Alleati per una resa. Tuttavia, Hitler non sembra fidarsi del nuovo governo italiano ed aumenta progressivamente la presenza militare tedesca in Italia.

Dopo la notizia dell'ingiustificato aumento dei prezzi in molte aree, il governo istituisce una commissione contro gli illeciti arricchimenti.

Il Gruppo di Ricostruzione Liberale torna a riunirsi per discutere riguardo l'atteggiamento da tenere verso il governo Badoglio: da parte di numerosi giovani del movimento arriva la richiesta perentoria di un armistizio, che rappresenterebbe la condicio sine qua non per poter sostenere il governo.

5 Agosto - Viene confermata da parte del governo Badoglio la gestione bellica della distribuzione alimentare, con gli ammassi che vengono gestiti in prima persona de personale militare.

9 Agosto - Il governo inizia la messa a punto di un sistema di difesa di Roma basato su una difesa interna ed una esterna.
Il prefetto Umberto Ricci sostituisce Bruno Fornaciari al ministero dell'Interno. Il governo decide inoltre di commissariare - e non sciogliere - le confederazioni sindacali. A sorpresa vengono nominati a capo di esse diversi esponenti antifascisti, tra cui i comunisti Di Vittorio e Roveda ed i socialisti Buozzi e Lizzardi.

Per l'indice della cronologia dell'occupazione tedesca di Roma, clicca qui.

Nessun commento:

Posta un commento