Statua di Sant'Andrea


La Statua di Sant'Andrea si trova all'interno delle mura dell'Oratorio di Sant'Andrea a Ponte Milvio, in Piazzale Cardinale Consalvi, nella parte compresa nel Quartiere Parioli.
L'origine di questa statua risale a quando, nel 1462, la reliquia della testa di Sant'Andrea venne trasportata a Roma da Patrasso per timore che cadesse nelle mani dei Turchi. La reliquia venne condotta lungo la Via Flaminia, dove a Narni fu consegnata da Tommaso Paleologo ai Cardinali Bessarione, Oliva e Piccolomini che l'11 Aprile dello stesso anno, in occasione della Domenica delle Palme, la portarono a Roma con una grande processione. Il giorno successivo il corteo venne accolto dal Papa Pio II Piccolomini (1458-1464) all'altezza di Ponte Milvio, ed il Cardinale Bessarione - rappresentante della Grecia - consegnò la reliquia al Ponteficie.
Condotta all'interno delle mura, la reliquia venne prima esposta a Santa Maria del Popolo, dove venne venerata da migliaia di pellegrini provenienti anche da paesi stranieri, e il 13 Aprile venne trasferita presso la Basilica di San Pietro.
Nel 1463 Pio II volle ricordare l'evento che coinvolse in modo particolare la città, per questo all'interno dell'oratorio dedicato a Sant'Andrea a Ponte Milvio - anch'esso realizzato per l'occasione -, fece erigere una statua dedicata a Sant'Andrea all'interno del Cimitero dei Pellegrini che lì si trova.
La statua fu realizzata dallo scultore Paolo Taccone e si trova all'interno di una struttura a tempietto realizzata da Paolo Mariano, entrambi allievi del Filarete.


Nessun commento:

Posta un commento