Statua di Jan Palach


La Statua di Jan Palach si trova in Piazza Jan Palach, nella parte del Quartiere Parioli nota come Villaggio Olimpico. Jan Palach (Praga 1948-Praga 1969) fu lo studente cecoslovacco che, nel corso delle proteste anti-sovietiche svoltesi nel suo paese a partire dal 1968, il 16 Gennaio 1969 si dette fuoco in piazza a Praga, divenendo un simbolo della protesta.
In seguito a questo episodio, il quotidiano di Roma Il Tempo dette inizio ad una raccolta fondi tra i propri lettori per realizzare una statua dedicata allo studente. La somma raggiunta superò i 4 Milioni di Lire necessari, e il concorso per la statua venne vinto dallo scultore Vittorio da Colbertaldo, che propose una realizzazione di quattro metri e mezzo di altezza che verrà realizzata dalla fonderia di Francesco Bruni e posata su un basamento di pietra serena, opera di Ugo Quaglieri.
La statua fu dunque inaugurata ufficialmente alla presenza del Sindaco di Roma Clelio Darida e del direttore de Il Tempo Renato Angiolillo il 18 Gennaio 1970 in quella che in precedenza si chiamava Piazza della XVII Olimpiade e dal 17 Dicembre 1969 aveva preso il nome di Piazza Jan Palach.

Nessun commento:

Posta un commento