Fontana dei Tritoni


La Fontana dei Tritoni si trova in Piazza Bocca della Verità, nel Rione Ripa. Essa fu commissionata da Papa Clemente XI Albani (1700-1721) nel 1711 in occasione della sistemazione della piazza antistante la Chiesa di Santa Maria in Cosmedin.
L'artista incaricato di costruirla fu Carlo Bizzaccheri che realizzò una vasca ottagonale in travertino come omaggio allo stemma della famiglia del Papa, gli Albani, ovvero la stella ad otto punte. Lo stemma familiare compare poi sui bordi della vasca.


Il gruppo scultoreo è invece opera di Filippo Bai e Francesco Moratti. Il primo ha realizzato le rocce in travertino, mentre il secondo i due tritoni, da cui il nome della fontana, che reggono il catino a forma di conchiglia di ostrica. Sul catino sono inoltre presenti due stemmi araldici della famiglia Albani, in un cartiglio e sormontate dalle chiavi e dalla tiara pontificia. La conchiglia è occupata da un gruppo di monti da cui fuoriesce l'acqua.

Veduta della fontana e di Santa Maria in Cosmedin in un acquerello di Louis Haghe

L'opera, fu inaugurata nel 1715, ed è alimentata da un ramo dell'Acqua Felice.
Come molte opere di quel periodo si ispira in modo chiaro all'opera di Gianlorenzo Bernini.
Nel 1718 il cardinale Annibale Albani fece restaurare la facciata di Santa Maria in Cosmedin da Giuseppe Sardi con splendide decorazioni di stucco in stile rococò.
La fontana e la chiesa da quel momento rappresentarono due importanti emblemi del Settecento Romano, strettamente correlati. L'incanto fu rotto con la distruzione dell'opera del Sardi da parte di Giovan Battista Giovenale nel 1899 nel ripristino della facciata romanica.

Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy