Case ATER di Ponte di Nona



Le case ATER di Ponte di Nona si trovano in Via Caterina Usai, nella parte Zona Lunghezza conosciuta, appunto, come Ponte di Nona. L'origine di queste case popolari risale al 1988, quando venne stipulato un accordo tra Regione Lazio ed Istituto Autonomo Case Popolari per la loro realizzazione.
La loro costruzione, tuttavia, ebbe inizio solo nel 2005, con un progetto affidato all'architetto Paolo Portoghesi.
Le case accolgono in tutto 112 appartamenti, di dimensioni comprese tra i 45 ed i 95 metri quadrati.
L'architetto, noto per il suo studio del barocco e per introdurre alcuni elementi di questa arte nell'architettura contemporanea, si è voluto ispirare agli edifici della Garbatella e di Testaccio, realizzati in parte non a caso quando era in voga il cosiddetto "barocchetto Romano", una rielaborazione del barocco tipica dell'architettura della Capitale.
Le case di Via Usai, infatti, proprio come alla Garbatella dispongono di uno spazio di fronte adibito a giardino.

Nessun commento:

Posta un commento