Arco di San Lazzaro


L'Arco di San Lazzaro si trova lungo Via Marmorata, nel lato compreso nel Rione Ripa. Oggi esso si trova in una posizione laterale della strada, coprendo esclusivamente l'area di un marciapiede, ma le antiche incisioni ci mostrano come sotto di esso passasse l'antico tracciato di Via Marmorata.
L'arco è di epoca Romana, e seppur non ci siano certezze sulla struttura di cui faceva parte, possiamo immaginare facesse parte di uno dei numerosi horrea, ovvero magazzini, che qui sorgevano in prossimità del Tevere.
L'arco in ogni caso rimase in piedi e, come abbiamo detto, sotto esso passò a partire dal Medioevo la Via Marmorata. In questo periodo l'arco fu detto "di Orazio Coclite", perché vicino al Ponte Sublicio, dove l'eroe Romano si sacrificò per difendere la Città dall'assedio del Re Etrusco Porsenna.
Nel XV Secolo al fianco dell'arco venne costruita una Chiesa dedicata a San Lazzaro, protettore dei Lebbrosi (edificio oggi non più esistente), e per questo l'arco prese il nome "di San Lazzaro". Altro nome con cui esso fu noto nel Rinascimento fu "delle Sette Vespe" o "dei Vespilloni".
Tra il XIX ed il XX Secolo, con i lavori per la costruzione del vicino Rione Testaccio, l'arco prese una posizione più marginale lungo Via Marmorata, ma ha mantenuto non solo la propria struttura, ma anche il proprio pregio. Al fianco dell'arco è oggi l'ingresso del Ristorante Consolini.

Altri siti che ne parlano:
Via Marmorata - in Roma Segreta 
Arco di San Lazzaro - in Roma Sparita
Arco di San Lazzaro - in Rome Archeo Media
Arco di San Lazzaro (Roma) - in Wikipedia

Nessun commento:

Posta un commento