Ad Capita Bubula



Ad Capita Bubula era il nome con cui, fin da tempi molto remoti durante l'Antica Roma, era nota una località sul Palatino, oggi parte del Rione Campitelli, che in Latino lascia intendere la presenza di capi bovini. Per questa ragione, si è pensato che nel luogo vi fossero decorazioni con bucrani in marmo. Il toponimo però risalirebbe al tempo dell'Età Regia di Roma, quando questo tipo di decorazioni non era usato, fatto che farebbe propendere a un prato dove mandrie di buoi avrebbero pascolato. Il termine latino bubulum potrebbe infatti indicare le mandrie di buoi, fatto che lascerebbe intendere che il luogo fosse adibito a pascolo.

Nessun commento:

Posta un commento