Rione Sallustiano



Il Rione Sallustiano sorge in quella zona che, all'epoca di Augusto, era occupata dagli Horti Sallustiani, una delle più magnifiche ville della Roma Antica. All'interno di essi, sappiamo sorgevano il Tempio della Dea Fortuna, il Circo di Flora ed un ippodromo, dal quale, con tutta probabilità, proviene l'Obelisco Sallustiano, oggi situato in Piazza Trinità dei Monti. Sempre nel territorio del Rione, sorgeva la via Salaria Nova, che da Porta Collina conduceva alla Via Salaria, nel tragitto oggi percorso, grosso modo, da Via Piave. Era in questa via che, al tempo dell'Antica Roma, sorgevano molti sepolcri di Patrizi Romani. Sempre nell'area del Rione sorgeva il Tempio di Venere Ercyna. Durante il sacco di Roma ad opera dei Visigoti di Alarico nel 410, la zona subì notevoli devastazioni: la distruzione degli Horti Sallustiani e degli acquedotti.
La zona riprese lo sviluppo grossomodo nel '500: viene aperta la Via Pia (l'attuale Via Venti Settembre), e vengono ripristinati da Sisto V gli antichi acquedotti, con il nome di Acqua Felice, e nel 1608 il Cardinale Scipione Borghese farà costruire la Chiesa di Santa Maria della Vittoria, dove, alcuni anni dopo, Bernini scolpì la sua celebre Estasi di Santa Teresa.
La zona, fino all'unità d'Italia, rimase prevalentemente composta da ville e vigne, ed all'epoca faceva parte del Rione Trevi. A seguito della breccia di Porta Pia (che tra l'altro coinvolse una parte di Mura Aureliane appartenente al Rione) la zona fu urbanizzata.
Oggi il Rione ha un aspetto molto signorile ed è ricco di uffici.

Chiese:
San Camillo De Lellis
Santa Maria della Vittoria
Sacro Cuore di Gesù

Palazzi:
Villino Boncompagni Ludovisi
Villino Casati
Villino Levi
Villino Pignatelli
Villino Rasponi
Villino Rattazzi
Villino Rudinì

Siti Archeologici:
Horti Sallustiani

Musei:
Museo Boncompagni-Ludovisi per le Arti Decorative
Museo Storico dei Bersaglieri

Nessun commento:

Posta un commento