Piazza Sempione


Piazza Sempione è una piazza situata nel Quartiere Monte Sacro, compresa tra Corso Sempione e Via Titano. Le origini di questa piazza risalgono a quando, all'inizio degli anni '20 del XX Secolo, nella zona di Monte Sacro iniziò a nascere un nuovo quartiere basato su quanto proposto dall'architetto britannico Ebenezer Howard sulle garden cities, che prese il nome di Città Giardino Aniene.
Si progettò dunque un nuovo quartiere situato sulla sponda a nord del fiume Aniene, in una zona lontana all'epoca dal nucleo urbanizzato della città, caratterizzata da villini immersi nel verde e strade ricurve. Oltre al vecchio ponte della Nomentana sul fiume, si realizzò una nuova strada che accedeva ad una piazza, la quale sarebbe stata il centro della vita del nuovo quartiere. Questa piazza, che nel 1921 prese il nome di Piazza Sempione, in onore dell'omonimo passo alpino - la toponomastica locale fu dedicata a luoghi geografici - sarebbe stata progettata dall'architetto Gustavo Giovannoni.


La piazza pensata da Giovannoni è caratterizzata da una forma non del tutto regolare e dalla presenza di una Chiesa e di un palazzo pubblico. La Chiesa, dedicata agli Angeli Custodi per volontà di Papa Pio XI Ratti (1922-1939) che volle qui ricordare la Chiesa che si trovava in Via del Tritone ed andata distrutta a causa dell'allargamento di tale strada, fu realizzata dallo stesso Giovannoni, mentre il palazzo pubblico, sempre realizzato in quegli anni, fu opera di Innocenzo Sabbatini.
I due edifici si affacciano sulla piazza e sono visibili dai due principali accessi: da Corso Sempione è infatti già visibile la Chiesa, mentre da Via Monte Subasio il palazzo pubblico. Caratteristici sono inoltre gli accessi secondari alla piazza, sormontati da suggestivi archi.


La facciata dei Santi Angeli Custodi è caratterizzata da una scalinata e da uno stile classicheggiante, diversamente dal palazzo pubblico, in stile neomedievale e chiaramente ispirato ai palazzi comunali della Toscana. Nell'edificio attiguo al palazzo aveva invece sede il Cinema Aniene.
Nel 1948, al centro della piazza è stata posizionata una statua della Madonna.
Negli anni '50, mentre il resto di Monte Sacro era al centro di uno sviluppo edilizio che ne ha in gran parte cambiato i connotati di Città Giardino che un tempo ne erano propri, Piazza Sempione è rimasta pressappoco inalterata. In diverse occasioni, qui ha avuto luogo la rievocazione storica della secessione della Plebe Romana che ebbe luogo sul Monte Sacro.
Nel 1986 Papa San Giovanni Paolo II Wojtyla (1978-2005) si recò in visita presso la Parrocchia degli Angeli Custodi, fatto ricordato anche da una targa al fianco della Chiesa.
Il palazzo pubblico è divenuto invece sede della IV Circoscrizione, poi divenuta IV Municipio e quindi III Municipio dopo gli accorpamenti municipali. Il cinema Aniene, abbandonato dal 2000, è stato nel 2007 occupato da attivisti del centro sociale Horus, ma sgomberato l'anno successivo.
Nella piazza ha inoltre spesso luogo il concerto in memoria del cantautore Rino Gaetano, il quale abitava nel Quartiere Monte Sacro.

Nessun commento:

Posta un commento