Via di Sant'Angela Merici


Via di Sant'Angela Merici è una strada situata nel Quartiere Nomentano e compresa tra Via Nomentana e la Circonvallazione Nomentana. La strada, che parte dalla Nomentana all'altezza della Basilica di Sant'Agnese (e così è indicata nelle prime delibere), venne istituita nel 1926 con il nome di Via Luigi Ungarelli, in onore dell'archeologo e in linea con la toponomastica della zona, in cui sono ricordati numerosi archeologi e studiosi di antichità.
Si tratta tuttavia di una zona che ha subito numerosi spostamenti toponomastici, e nel 1935 il nome di Luigi Ungarelli venne spostato su un'altra strada limitrofa e questa prese il nome di Via Sant'Angela Merici, in onore della Santa (Desenzano del Garda 1474 - Brescia 1540) fondatrice delle Suore Insegnanti Orsoline, per celebrare l'Istituto delle Orsoline presente in questa strada.
Nel 1951 l'architetto Davide Pacanowski realizzò in questa strada una palazzina per conto dell'Impresa SCIE, stesso anno in cui Eugenio Scanferla costruì qui un'altra palazzina.
Nel 1968 la Santa venne celebrata con la costruzione di una Chiesa a lei dedicata in questa via, la cui facciata è tuttavia sulla limitrofa Via Bartolomeo Marliano, progettata da Aldo Aloysi ed Ernesto Vichi.

Nessun commento:

Posta un commento