Via Belisario


Via Belisario è una strada del Rione Sallustiano compresa tra Via Piave e Via Collina. Le origini della strada risalgono a quando negli anni '80 del XIX Secolo venne realizzato il quartiere Spithover, così originariamente chiamato perché sorgeva presso la villa di questa famiglia e che oggi corrisponde grossomodo al Rione Sallustiano.
Nel 1885, in Consiglio Comunale decise di stabilire i nomi delle strade del nuovo quartiere, decidendo di dedicarle a fatti e persone legati alla storia della zona: per questa strada si scelse il nome di Flavio Belisario (Germania 500 circa - Costantinopoli 565).
La figura del generale Bizantino è molto legata a questa zona, nello specifico al vicino tratto delle Mura Aureliane, che difese durante l'assedio di Roma del 537 lanciato dai Goti di Vitige. Inoltre, una leggenda medievale vuole che l'Imperatore Giustiniano lo avrebbe fatto accecare, riducendolo a mendicare per le strade di Costantinopoli o, secondo un'altra versione, presso Porta Pinciana a Roma. Per quanto non vi sia alcun fondamento storico, la storia ha contribuito a legare la figura di Belisario a questo tratto di Mura Aureliane: al generale è infatti anche dedicata una statua addossata alle mura in Via Campania.

Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy