Villino Anderson


Il Villino Anderson era un villino esistente a Roma, oggi distrutto, si trovava in Via Salaria 7a ad angolo con Piazza Fiume, nel Quartiere Pinciano.

Ritratto di Domenico Anderson

L'edificio fu costruito nel 1904 dall'architetto Morichini per il fotografo Domenico Anderson, figlio a sua volta del fotografo inglese James Anderson.
Il villino doveva accogliere la residenza e lo studio fotografico della famiglia, la Casa fotografica Anderson.
La costruzione era in stile romanico, costituita da una torre quadrata di tre piani con tetto a spioventi e tegole alla marsigliese, da cui partiva un corpo longitudinale di due piani orientato lungo Via Aniene, dotato di finestre monofore e sormontato da un tetto a spioventi.
La torre invece era occupata da una bifora su colonnina corinzia ai primi due piani e un loggiato al terzo piano.

I due villini Calderai e Anderson ripresi da Corso d'Italia in una foto LUCE del 1927

Lungo Corso d'Italia si sviluppava il vasto giardino, che confinava con villa Calderai.
Nel 1957 il villino fu distrutto e al suo posto fu costruito l'edificio della Rinascente.

1 commento:

Info sulla Privacy