Villa Scialoja


Villa Scialoja era una villa che si trovava in Piazza Cola di Rienzo n. 82, ad angolo con Via Cicerone, nel Rione Prati, oggi non più esistente.


Fu costruita nel 1907 dall'architetto Claudio Monticelli, nello stile del primo rinascimento toscano, per il senatore Vittorio Scialoja, professore di Diritto Romano alla Sapienza di Roma. Lo stesso architetto progettò il villino de Piro in Via Alessandro Farnese.


Il grande edificio prospettava con la facciata principale, dotata di tre piani, su Piazza Cola di Rienzo, in cui si apriva il portone d'ingresso, il tetto era a spioventi.
Il pianterreno era decorato da un bugnato in cui si aprivano grandi monofore.
Al piano nobile le finestre erano decorate da una cornice bugnata, più semplici erano le finestre dell'ultimo piano.
A livello del portone d'ingresso si apriva la grande torre, decorata con una bifora al primo piano e con una piccola finestra polilobata al piano superiore. La torre terminava in una ampia trifora nell'attico, sormontata da beccatelli e transenne polilobate, terminanti all'estremità in un pilastro con asta portabandiera.


Nell'ultima finestra di destra del primo piano e lungo la prima finestra della facciata su Via Cicerone si apriva una lunga balconata ballatoio su colonnine.
Dietro al villino si apriva il giardino dotato di una cancellata poggiante su un muro di mattoni, con un'apertura carrabile lungo Piazza Cola di Rienzo, decorata da pilastri con colonnine romaniche sormontati da un leone sostenente uno scudo araldico.


Il villino fu barbaramente demolito per costruire una grande palazzina di sei piani negli anni cinquanta.

Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy