Piazza Cola di Rienzo



Piazza Cola di Rienzo è un'importante piazza del Rione Prati.
Lo slargo si trova lungo Via Cola di Rienzo, l'arteria principale del rione, che parte da Piazza della Libertà, sul Lungotevere, e arriva al Vaticano sfociando in Piazza del Risorgimento.
Il progetto della piazza compare nel PRG del 1883, in cui è disegnato tutto il rione nella forme che poi ha realmente assunto. Si estende per la lunghezza di due isolati con una larghezza minima, che le fa assumere un aspetto piuttosto stretto, ed è posta in asse con Piazza Cavour, a cui è collegata da Via Cicerone.

Piazza Cola di Rienzo nel PRG del 1883

Il nome della piazza e della strada fu deciso nel 1885, nella seduta in cui vennero approvati i nomi di tutte le vie e le piazze del rione.
Cola di Rienzo, al secolo Nicola di Lorenzo Gabrini (Roma 1313-Roma 1354), era ritenuto a quei tempi, soprattutto in ambiente massonico, un eroe repubblicano e anticlericale, poichè aveva tentato di restaurare la repubblica romana nella città, all'epoca dominata dalle baronie degli Orsini e dei Colonna, per questo motivo gli venne dedicata la strada più importante del rione.
L'edificazione del quartiere iniziò subito dopo l'approvazione del PRG del 1883, furono progressivamente realizzate le strade, ad un livello più alto rispetto a quello del piano della campagna, anche la piazza era completata nel 1885. La lottizzazione del rione con grandi caseggiati di cinque o sei piani, si arrestò bruscamente con la cirsi edilizia del 1888.

Piazza Cola di Rienzo, parzialmente edificata nel 1891

Lungo la piazza erano stati costruiti fino a quell'anno solamente il grande isolato tra Via Ezio e Via Marcantonio Colonna e i due palazzi sul lato breve lungo Via Ezio e Via Tacito.
La piazza era sostanzialmente priva di edifici, e tale rimase fino ai primi anni del secolo, anni in cui vennero realizzati sugli ampi lotti lasciati liberi dalla crisi una serie di eleganti villini.
Il primo fu nel 1900 il Villino Lucernari, compreso tra Via Tacito e Via Cicerone, costruito per l'Onorevole Annibale Lucernari, Deputato al Parlamento Italiano, il 1905 venne realizzato il Villino Allievi da Pio Piacentini, tra la piazza e Via Alessandro Farnese, il 1907 fu costruita Villa Scialoja, per il Senatore Vittorio Scialoja, ad angolo con Via Cicerone, in uno stile eclettico con elementi medioevo-rinascimentali, mentre attorno al 1910 furono edificati i due villini ad angolo con Via Marcantonio Colonna.

Piazza Cola di Rienzo nel 1910, delimitata dai due villini Scialoja, con la sua torre, e Lucernari

Nel 1915 fu realizzato il grande palazzo contenente il Cinema Cola di Rienzo, oggi Eden, dall'ingegnere Giudo Zevi, e nello stesso anno furono edificati due palazzi accanto al Villino Lucernari.

Piazza Cola di Rienzo nel 1925

La piazza aveva assunto il proprio assetto definitivo proprio poco prima dello scoppio della Prima Guerra Mondiale, e così rimase fino alla fine degli anni trenta quando fu demolito il Villino Lucernari per costruirvi una palazzina, stessa sorte toccò a Villa Scialoja negli anni cinquanta, e al villino ad angolo con Via Marcantonio Colonna.
Oggi la piazza conserva il suo fascino ed è molto movimentata, ospitando negozi di abbigliamento e caffè di tendenza, nonchè una libreria Mondadori.



Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy