Case a Torre di Mario Fiorentino


Lungo Viale Etiopia, nella parte del Quartiere Trieste nota come Quartiere Africano, è presente questo complesso edilizio di case a torre, realizzato tra il 1957 e il 1960. Esso viene realizzato pochi anni dopo le vicine Case a Torre di Mario Ridolfi, poste dall'altro lato di Viale Etiopia, e tale complesso, realizzato da Mario Fiorentino, allievo di Ridolfi, dialoga ed è concettualmente legato all'altro complesso.
Viale Etiopia fino agli anni '50 rappresentava un limite urbano prima delle ferrovia, oltre la quale vi era l'area di Sacco Pastore e poi, oltre l'Aniene, si sviluppava Monte Sacro. Le torri di Mario Fiorentino sorgono tra Viale Etiopia e la ferrovia, nell'area in cui si trovavano le baracche del Borghetto Nomentano.
Fiorentino, coadiuvato da Dubois, realizza otto edifici divisi in quattro coppie, a torre come quelli di Ridolfi, alti nove piani e con cinque alloggi per piano: una tipologia intensiva mutuata da quella del suo maestro.

Altri siti che ne parlano:
- Case a torre in Viale Etiopia 2-8 - in Roma2Pass

Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy