Via dell'Argilla

Entra Sereno Esci Sereno

Via dell'Argilla è una strada del Quartiere Aurelio compresa tra Via Gregorio VII e Via della Cava Aurelia. Questa strada venne formalmente isrituita nel 1931, all'epoca compresa tra Via del Gelsomino e il Vicolo della Cava, in un periodo in cui si stava verificando una nuova urbanizzazione nella zona del Monte del Gallo, in precedenza caratterizzato dalla presenza di un borgo nato spontaneamente nell'arco dei secoli e legato alle vicine fornaci che qui erano attive. Proprio per via di questa tradizione, molte strade in questa zona hanno preso nomi legati alla fiorente industria delle fornaci che qui fu attiva per secoli: l'argilla è infatti uno dei materiali usati per realizzare i mattoni.
Lungo la strada è presente un edificio molto interessante, che reca nella facciata alcune nicchie con sculture raffiguranti vasi in riferimento alle produzioni delle fornaci della zona e con la scritta "Entra sereno esci sereno".

Via dell'Argilla Borgo delle Fornaci

All'angolo tra la strada e la vicina Via della Cava Aurelia è presente una targa che ricorda l'antifascista Mario Carucci, esponente del Partito della Sinistra Cristiana ucciso a Forte Bravetta.
La realizzazione di Via Gregorio VII e il suo sviluppo avvenuto dopo la Seconda Guerra Mondiale sconvolse in parte la zona di Porta Cavalleggeri, del Monte del Gallo e del Borgo delle Fornaci, ma questa strada mantiene ancora alcune testimonianze dell'epoca in cui venne realizzata.

Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy