La casa della vecchietta e Palazzo Altieri


Passeggiando per Piazza del Gesù e Via del Plebiscito, volgendo lo sguardo su Palazzo Altieri, noterete due piccole aperture sopra due finestre che non sembrano far parte dell'architettura del palazzo. Apparentemente può sembrare un intervento successivo per illuminare al meglio alcune stanze interne o qualche intervento simile, in realtà sono la tangibile testimonianza di una storia che risale a quando il palazzo venne costruito.
Nel 1670 il Cardinale Giovan Battista Altieri decise di costruire il proprio palazzo in Piazza del Gesù, nel Rione Pigna, incaricando del progetto l'architetto Giovanni Antonio De Rossi. Per poter realizzare l'opera, il Cardinale acquistò tutte le proprietà dell'area scelta per poterle demolire.
Tuttavia, trovò l'opposizione di un'anziana signora, vedova e sola, che non volle vendere la sua casa. Il Cardinale si rivolse allora al Papa, che era Clemente X (1670-1676), membro della stessa famiglia Altieri, che però decise che la volontà della donna andava rispettata. La casa della signora venne allora integrata nel palazzo, aveva una porcina autonoma (oggi non più esistente) e due finestrelle, che ancora oggi si possono vedere incorporate nel Palazzo all'altezza di Via del Plebiscito.

Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy