Villa Calderai




Villa Calderai è una villa che si trova in Corso d'Italia n. 44 nel Quartiere Pinciano.
Fu costruita nel 1902 da Amedeo Calcaprina per la famiglia Calderai. Era uno degli edifici liberty più importanti di Roma.



Il corpo principale aveva tre piani, le finestre erano architravate e avevano decorazioni in maioliche floreali, anche il cornicione tra gli ultimi due piani era ricoperto da maioliche colorate, l'ultimo piano era dipinto a girali di foglie.
L'ingresso si apriva su un portico angolare costituito da due arcate su ogni lato sostenute da grosse colonne con capitelli floreali.
La torre era l'elemento più spettacolare per la ricchezza figurativa: grandi volute di stucco si trovavano tra il piano terra e il primo piano e terminavano in un gruppo di quattro maioliche raffiguranti fiori. Gli architravi delle finestre del primo piano erano decorati da maioliche. La torre terminava con una profusione di stucchi: pilastri strigilati, teste femminili sui capitelli, cariatidi di gusto liberty a reggere il cornicione modanato del terrazzo.
Sulla sommità una spettacolare copertura di ferro battuto e vetro a bande di vari colori riparava dalle intemperie.



Nel 1910 la proprietà passò ai Torlonia che decisero di affidarne la ristrutturazione a Gustavo Giovannoni, furono eliminati gli elementi floreali per avere un ornato più classico.
Rimangono ancora oggi la splendida cancellata in ferro battuto, le balaustre dei balconi, sempre in ferro battuto, il cornicione in maiolica tra primo e secondo piano, i fiori di ceramica del cornicione dell'attico.




Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy