Rione Colonna






Il Rione Colonna deve il proprio nome alla colonna di Marco Aurelio, nota anche come Colonna Antonina. La zona, che si estende da Montecitorio fino a Piazza Barberini, ha avuto un momento di forte sviluppo nella Roma Imperiale, quando Augusto costruì in questa zona l'Ara Pacis (oggi trasferita presso il Mausoleo di Augusto) e la Meridiana di Montecitorio, e più tardi anche Marco Aurelio, come detto, scelse questa zona per erigere la colonna in suo onore. Nel Medioevo la parte più alta, verso Piazza Barberini, viene abbandonata in buona parte, in favore della parte più bassa, intorno alla Via Lata (attuale Via del Corso). Nel Cinquecento, i Papi sistemano la zona del Tridente, compreso il Rione Colonna, garantendo alla zona un notevole sviluppo. Qui vengono infatti costruiti molti Palazzi nobiliari (si pensi a Palazzo Chigi, costruito nel Cinquecento per gli Aldobrandini, o alla Curia Innocenziana, oggi sede della Camera dei Deputati) che danno notevole lustro alla zona.

Con l'Unità d'Italia la zona cambia volto sia fisicamente, per via dell'apertura di Via del Tritone, sia dal punto di vista sociologico, visto che Palazzo Chigi diviene sede della Presidenza del Consiglio ed il Palazzo di Montecitorio, già sede della Curia Innocenziana, diviene la sede della Camera dei Deputati.
Il Rione Colonna in una mappa del XVIII Secolo con i confini precedenti alla riduzione

Oggi, il Rione Colonna ha perso quasi completamente la propria identità, trovandosi nel mezzo di zone ad alta densità turistica (Fontana di Trevi e Piazza di Spagna in primis), che hanno portato tutti quegli esercizi commerciali legati al turismo, legato strettamente ai Palazzi del potere come la Camera e Palazzo Chigi, con la conseguente presenza di tutti i servizi ad essi legati, e la zona dello shopping del Tridente. Schiacciato da questi tre fattori, il Rione Colonna non è riuscito, come sarebbe stato possibile - ed auspicabile - a mantenere una propria identità.
Chiese:
Sant'Andrea delle Fratte
Santi Bartolomeo e Alessandro dei Bergamaschi
San Giuseppe a Capo le Case 
Santi Ildefonso e Tommaso da Villanova 
San Lorenzo in Lucina
Santa Maria in Aquiro
Santa Maria d'Itria
Santa Maria Maddalena
San Macuto
Re Magi
San Silvestro in Capite 

Chiese non più esistenti:

Sant'Andrea della Colonna
Santissima Trinità della Missione

Chiese di altre Confessioni:
Chiesa Evangelica Battista in Piazza San Lorenzo in Lucina

Palazzi:
Palazzo Capranica
Palazzo Chigi
Palazzo Gabrielli-Borromeo
Palazzo Montecitorio
Palazzo Toni
Casa Vaca
Palazzo Wedekind

Siti Archeologici:
Colonna di Marco Aurelio
Tempio di Adriano

Nessun commento:

Posta un commento