Osteria Pozzo di San Patrizio


L'osteria Pozzo di San Patrizio si trovava in Via Nomentana, nella parte compresa nel Quartiere Salario, fino all'inizio del XX Secolo, che sorgeva grosso modo nei pressi dell'attuale isolato compreso tra la Nomentana, Via Reggio Emilia e Via Cagliari. Nello specifico, sorge presso una piccola collina da cui venne sparato dai Piemontesi il primo colpo di cannone per creare la breccia di Porta Pia il 20 Settembre 1870. Il nome del ristorante deriva probabilmente dalla presenza sul luogo di un pozzo romano.
Qui nel 1904 un gruppo di artisti si riunì e fondò il gruppo dei XXV della Campagna Romana, a prova dell'importanza del ristorante.
Sempre quell'anno, Via Nomentana venne allargata e il ristorante fu leggermente spostato per allinearsi con il nuovo margine stradale. Nel 1922 il ristorante cessò di esistere: per un breve periodo il suo proprietario Pietro Baracchini ne aprì un altro con lo stesso nome in Piazza San Lorenzo in Lucina, che rimase in funzione per alcuni anni.
Nel 1925 venne costruito sul luogo del ristorante il grande palazzo, tuttora esistente, della cooperativa dei ferrovieri. Esso conserva ancora al suo interno la collina da cui venne sparato il colpo di cannone che ci permette in parte di ricostruire il giardino del ristorante.

Altri siti che ne parlano:
- Pozzo di San Patrizio - in Roma2Pass

Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy