Casa a scala del lotto XXVII della Garbatella


La casa a scala del lotto XXVII della Garbatella, nel Quartiere Ostiense, si trova su Piazza Nicola Longobardi, all'incrocio con Via Rocco da Cesinale e Via Giannantonio Cavazzi. Si tratta di uno dei numerosi lotti abitativi della zona della Garbatella, ed è stato realizzato nel 1931 dall'architetto Giuseppe Nicolosi. Tale edificio risulta molto diverso rispetto agli altri della Garbatella, anche da quello del lotto LI realizzato dallo stesso Nicolosi appena tre anni prima. Il linguaggio della città giardino della Garbatella era stato fino a quel momento nel tipico "barocchetto" romano, caratterizzato da modanature ed elementi decorativi, mentre questo edificio ha, per la prima volta nella storia di questo quartiere, linee e linguaggi puramente razionalisti.
L'edificio visto dal giardino interno
L'edificio, di per sé, parte dalla necessità di risolvere il problema del dislivello del terreno, per il quale Nicolosi opta per un edificio che si sviluppa lungo una rampa di scale che dal giardino interno arriva all'ingresso, posto in una posizione più elevata. Ogni elemento decorativo è rimosso in favore di linee rette e geometrie lineari, in un segno di come il razionalismo stesse prendendo piede nell'architettura italiana anche in contesti, come quello della Garbatella, che usavano un linguaggio differente e dove, appena due anni prima, Mario De Renzi aveva appena realizzato la sua famosa "Casa Modello", divenuta uno dei simboli dell'architettura moderna a Roma.

Pianta dell'edificio

Altri siti che ne parlano:
Lotto XXVII, casa a scala - in ArchiDiAp

Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy