Edificio della Direzione dell'Ospedale San Camillo



L'edificio della Direzione dell'Ospedale San Camillo si trova sulla Circonvallazione Gianicolense al n. 87 ed è il primo padiglione ad affacciarsi sull'ingresso dell'ospedale, nel Quartiere Gianicolense.

Progetto originale di Caniggia

L'architetto Emanuele Caniggia lo ha progettato in forme particolarmente monumentali, il padiglione è costituito da due corpi laterali e un corpo centrale di due piani.



Il corpo centrale è preceduto da un portico d'ingresso bugnato a tre arcate, su cui si apre una terrazza, contenente le bandiere. Nel timpano della porta finestra del primo piano è posto un grande stemma, mentre sull'attico è posta una cornice con scritto OSPEDALE SAN CAMILLO, affiancata da due finestrelle ovali.
Lateralmente è affiancato da due torri, con base bugnata e una grande finestra cieca al secondo piano, che terminano, lungo l'attico, in due altane simmetriche, ad un'arcata, con tetto in coppi alla romana.

L'altana sulla torre dell'edificio della Direzione

Posteriormente si aprono due ali perpendicolari che si proiettano verso il Padiglione Baccelli.


L'edificio era destinato ad ospitare l'Amministrazione, la Direzione Generale, i Servizi Centrali, la Biblioteca e gli alloggi del personale sanitario. Oggi è occupato dagli ambulatori di Pediatria, Chirurgia Generale, Otorinolaringoiatria, Ortopedia, il Bar, una Cappella e Sale Conferenze.


L'ingresso è decorato da un grande affresco del pittore Antonino Calcagnodoro, realizzato nel 1929, in cui è rappresentato il Fascismo, accompagnato dalla Carità e dal Pio Istituto del Santo Spirito, che soccorre un malato. L'affresco è incorniciato da elaborati stucchi barocchi, che in origine erano dorati e oggi sono dipinti di bianco.


Nel salone è presente da un fregio occupato da fasci littori, cartigli con festoni, due grandi stemmi avvolti in cartigli contenenti gli stemmi del Pio Istituto Santo Spirito, con una colomba e una croce a due bracci, in campo nero, e un fascio littorio su uno stemma con la bandiera italiana.
È inoltre presente una lapide commemorativa in cui si ricorda l'inaugurazione dell'ospedale nel 1929.


Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy