Via dei Capocci


Via dei Capocci è una strada del Rione Monti, compresa tra Piazza degli Zingari e Via Panisperna. La strada deve il nome alla nobile famiglia romana dei Capocci, potentissima durante il Medioevo, in modo partitolare tra il XII e il XIII Secolo, che in questa zona del Rione Monti aveva le proprie fortificazioni, a partire dalla Torre dei Capocci, situata in Via Giovanni Lanza, alta oltre 36 metri.
In precedenza la strada ha avuto anche il nome di Via Paradisi, dal nome della famiglia che qui abitava. Fino al 1954 la strada si chiamava Via Capocci, ma si decise di rettificare il nome in Via dei Capocci per evitare possibile confusione con Via Gaetano Capocci, che per la stessa ragione venne rettificata in Via Maestro Gaetano Capocci.
Fino a tempi molto recenti, nella strada hanno continuato a lavorare in strada e in orari diurni diverse prostitute: si tratta di un fatto insolito per gli anni recenti, in cui le prostitute generalmente hanno trovato un luogo per il loro lavoro in strada più isolate o trafficate di questa. Questo, al di là del fatto in sé, ha contribuito a caratterizzare questa strada.

Attività commerciali nella strada:
Alloggio turistico I Capocci (il sito)
Alloggio turistico Capocci Apartment
Falegnameria e restauro Rione Monti
Ristorante Grazie a Dio è Venerdì (il sito)
Ristorante Polpetta Rione Monti (il sito)

Altri siti che ne parlano:
- Via dei Capocci - in Anna Zelli
- Monti a luci rosse, dove le prostitute lavorano quando c'è il sole - in Roma Today

Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy