Villino Castoldi



Il Villino Castoldi è situato in Via Sallustiana nn. 61 62 ad angolo con Via Quintino Sella nel Rione Sallustiano, è uno dei più eleganti villini della zona.
L'edificio fu costruito nel 1906 da Giovanni Battista Milani e Giovanni Sleiter per l'Onorevole Alberto Castoldi in stile neobarocco.



Il villino è rivestito a bugnato liscio al pianterreno, le finestre del primo piano sono decorate di un timpano spezzato contenente una nicchia, mentre quelle del secondo hanno un timpano spezzato a volute contenente una conchiglia e una ghirlanda, tra le finestre sono poste delle lesene corinzie che si sviluppano su due piani.



La facciata principale, su Via Sallustiana, con tre finestre per piano, è dominata dall'elegante portico d'ingresso circolare su tre arcate, rivestito a bugnato, con balaustra sommitale.
La porta finestra che si apre sulla terrazza superiore è decorata da colonne ioniche in marmo, sostenenti un grande stemma in un cartiglio affiancato da ghirlande.
A sua volta lo stemma è sormontato da una bella finestra ovale con un cartiglio in cui è scritta la data di costruzione, l'architrave dell'edificio si sdoppia scenograficamente e ricurva verso l'alto, a guarnire il cartiglio.
Il villino, di proprietà della Banca d'Italia, è stato recentemente ristrutturato ed ospita la sede dell'Einaudi Institute for Economice and Finance (EIEF).




Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy