Piazzale Giuseppe Garibaldi



Piazzale Giuseppe Garibaldi è uno slargo posto sul colle Gianicolo che fa parte della Passeggiata del Gianicolo, nel Rione Trastevere.
La sua origine risale al 1883, quando venne realizzata la Passeggiata Margherita, ideata come passeggiata rievocativa della gloriosa difesa della Repubblica Romana del 1849. 



Dove oggi sorge il piazzale era presente il Casino Corsini che faceva parte di Villa Corsini. Il terreno circostante e l'edificio furono venduti dal Principe Tommaso Corsini nel 1883 al Comune di Roma. 

La Passeggiata Margherita con il Casino Corsini nel 1888


Il casino fu trasformato, nel 1890, in piccola torretta osservatorio, 'vedetta appennina', da parte della sezione locale del Club Alpino. Il progetto fu redatto dall'ingegnere Paolo Emilio de Sanctis in forme neogotiche.
Nel 1895 si decise di demolire il casino per costruire il vasto piazzale dove porre il monumento a Giuseppe Garibaldi, in quell'occasione venne realizzato il muraglione di contenimento che affaccia su Roma.

Il Piazzale in una mappa del 1903


La dedica dello slargo a Giuseppe Garibaldi avvenne nel 1942, contemporaneamente alla dedica ad Anita Garibaldi dello slargo in cui sorge il monumento all'eroina
Dal piazzale si gode una splendida vista panoramica sulla città.
Sotto i muraglioni del belvedere, invece, è custodito il cannone del Gianicolo, che giornalmente spara a mezzogiorno.



Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy