Monumento al Generale Alessandro Guidoni



Il Monumento al Generale Alesandro Guidoni si trova in Via Roma a Guidonia Montecelio.
Il 27 aprile 1928 il Generale Guidoni si era lanciato a Montecelio per provare un nuovo prototipo di paracadute, da lui progettato, dato che aveva avuto delle perplessità sul suo funzionamento aveva preferito provarlo egli stesso al posto di un altro aviatore.


Fu così che si schiantò al suolo poichè il paracadute non si aprì affatto, gli fu quindi assegnata la medaglia d'Oro al Valore Aereonautico.
Sul luogo del disastro fu subito deciso di costruire un monumento funebre in cui sarebbe stato sepolto in corpo del generale.
Il progetto fu affidato all'architetto Pietro Lombardi, già autore di molte fontane rionali di Roma.


Il monumento fui inaugurato l'11 dicembre 1929, alla presenza del ministro Balbo, di altre autorità militari e della famiglia Guidoni.
Pietro Lombardi realizzò un grande blocco di travertino quadrangolare su cui è posta l'iscrizione commemorativa a Guidoni, lateralmente sono posti due fasci littori, posteriormente il mausoleo si inclina verso il basso, in questo tratto è posto un bassorilievo raffigurante Icaro che precipita rovinosamente al suolo, le sue ali si prolungano simobolicamente nelle ali stilizzate di un'aereoplano.


La scritta dedicatoria è la seguente: GEN. ALESSANDRO GVIDONI PIONIERE DELL'ARIA TECNICO INSVPERABILE SVPERBO ESEMPIO DI FEDE ENERGIA VALORE TROVAVA MORTE GLORIOSA PRODIGANDOSI OLTRE IL DOVERE
XXVII APRILE MCMXXVIII.
Al generale fu poi intitolata la città di Guidonia costruita tra il 1935 e il 1937.



Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy