Villino Monteverde




Il villino Monteverde si trova in Piazza dell'Indipenza n. 9, adiacente al villino Centurini, nel Rione Castro Pretorio.
Fu costruito nel 1875 per lo scultore piemontese Giulio Monteverde, residente a Roma dal 1865, consigliere comunale nel 1880 e Senatore del Regno dal 1889.


Il progetto della casa studio fu curato dall'ing. Faustino Anderloni, direttore tecnico della Banca Italo Germanica che stava realizzando il nuovo quartiere. Il villino nel progetto primitivo avrebbe avuto nella facciata sulla piazza tre arcate circolari al pianterreno e tre finestre ad edicola con timpano al primo piano, sopra la finestra centrale su un piedistallo sarebbe stata posta una copia della famosa statua del genio di Franklin, esposta a Milano nel 1872 e comprata dal Museo del Cairo.

Il genio di Franklin, copia in gesso conservata a Nervi

Il villino fu realizzato nel 1876 con l'introduzione di una serliana su colonnine ioniche al posto della finestra centrale, su cui si apre il balcone a balaustra, e di due finestre di mezzanino al primo piano.
Lo scultore si trasferì nel villino nel 1884, facendo collocare la statua del genio di Franklin, raffigurante un fanciullo alato che si avvolge ad un parafulmine posto su un comignolo, sul tetto.



La facciata su Via dei Mille ha cinque finestre per ogni piano, sul giardino retrostante si apre una grande terrazza con balaustra aggiunta successivamente.
Il villino fu acquistanto nel 1920 da Giorgio Luzzatto, ed è stato sopraelevato, nel 1928, di un piano sopra il cornicione, cosicchè la statua non è più posta in risalto come in origine, ma è compresa nella nuova balaustra.
Il colore originale era chiaro, con le bugnature color travertino.

Il villino Monteverde prima della soprelevazione





Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy