Ponte Giuseppe Garibaldi


Ponte Giuseppe Garibaldi è un ponte sul fiume Tevere che collega Piazza Giuseppe Gioacchino Belli, nel Rione Trastevere con Via Arenula nel Rione Regola.
Fu il primo ponte ad essere costruito a Roma dopo la proclamazione della città a Capitale d'Italia. 
Viste le dimensioni ridotte di Ponte Cestio, Ponte Fabricio e di Ponte Sisto, già nel PRG del 1873 era prevista la costruzione di un nuovo ponte, posto subito prima dell'Isola Tiberina, lo stesso avveniva nel PRG del 1883.

Particolare del PRG del 1883, con il Ponte Garibaldi 

Nel maggio del 1884, il Consiglio Comunale, approvò la costruzione di un nuovo grande ponte per collegare Trastevere al Rione Regola, in asse con la nuova Via Arenula, che da Corso Vittorio Emanuele conduceva al Tevere, inoltre dal ponte prese origine Viale del Re, oggi Viale Trastevere, costruito a partire dal 1888.

Lavori di fondazione del ponte il 15 novembre 1885

L'opera fu progettata da Angelo Vescovali e realizzata tra il 1885 e il 1888.
Il ponte era a due arcate in ferro, sostenute da pilastri in muratura, ricoperti a bugnato rustico in granito.
L'opera fu inaugurata il 6 giugno 1888 contemporaneamente all'apertura di Via Arenula. All'epoca si trattava del terzo ponte più largo del mondo (23 metri) dopo due ponti parigini.

Il ponte nel 1890, con gli sventramenti realizzati nel Rione Regola

Fu deciso di dedicarlo a Garibaldi perché conduceva a Trastevere, dove il generale combattè strenuamente per la difesa di Roma, sul Gianicolo nel 1849.

Il ponte verso Via Arenula

Alle estremità era decorato da quattro colonne in granito, culminanti con una sfera decorativa, su cui erano scritti i nomi e le date delle battaglie combattute dall'eroe dei Due Mondi.


Tra il 1955 e il 1956 le campate metalliche furono sostituite da campate in cemento armato rivestite in travertino, su progetto del prof Krall, dalla società Ferrobeton, per permettere un ulteriore allargamento del ponte, si sono purtroppo perse le ringhiere originali in ferro battuto, sostituite da parapetti moderni.


Durante una manifestazione studentesca, nel 1977, sul ponte venne uccisa Giorgiana Masi, su una colonna del ponte è posta una targa commemorativa che ricorda il tragico evento




Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy