Palazzo Blumensthil



Palazzo Blumensthil è situato tra Lungotevere dei Mellini, Via Vittoria Colonna n. 1, Via Pietro Cavallini e Via dei Cosmati, nel Rione Prati.
L'edificio fu costruito tra il 1888 e il 1890 dall'architetto Luca Carimini, per Bernardo Blumensthil, finanziere e fondatore della "Società Condotte d'Acqua".
Si tratta di un palazzo di quattro piani, in stile rinascimentale, le facciate sono interamente ricoperte a bugnato liscio.
Al piano nobile le finestre sono architravate e ad ad arco a tutto sesto, su lesene corinzie scanalate, quelle al piano superiore sono quadrangolari, sempre architravate su lesene.
L'ingresso principale è posto in Via Vittoria Colonna n. 1, sovrastato da un balcone sorretto da colonne corinzie scanalate.
La facciata sul Lungotevere è decorata al piano terra da tre grandi arcate, sormontate da una lunga balconata a balaustri, su quattro colonne corinzie. I locali ospitano il famoso Antico Caffè Pasticceria Ruschena, una volta Gran Caffè Esperia, di Carlo Ruschena, aperto nel 1938.
Sopra il cornicione sommitale si apre una bella loggia costituita da tre serliane su colonne ioniche, sormontate da un cornicione e un timpano centrale.
All'interno è presente un grande scalone di rappresentanza, inoltre sono presenti pregevoli soffitti affrescati a tempera, con maggior sfarzo nel piano nobile, ma anche nei vari piani dell'edificio.

Interno di un salone nell'Istituto Polacco di Cultura

Nel 2010 sono stati effettuati lavori di ristrutturazione, con una corretta colorazione bianca delle facciate, al posto del precedente scorretto giallo.
Oggi il palazzo ospita l'Istituto Polacco di Cultura, al piano nobile, e l'Ambasciata di Lituania, anticamente ospitata a Villa Page.

Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy